CORSO DI DIREZIONE DELLA FOTOGRAFIA

Tenuto da Raffaele Mertes


 

Il Corso consiste in una lezione teorico-pratica a cadenza settimanale (nel weekend).

Il Corso si prefigge di formare colui che vi partecipa a conoscere tutto ciò che un Autore della Fotografia Cinematografica (Direttore della Fotografia) deve sapere per poter correttamente svolgere il suo compito al servizio di un Film, di una Fiction, o di qualunque altro prodotto Video. Dall’apprendimento e uso dei mezzi tecnici fino alla illuminazione delle scene.

Il Corso si svolgerà partendo dall’apprendimento dei mezzi tecnici di ripresa: teoria e pratica sull’uso di una macchina da presa.  Gli obbiettivi.  Diversità dei sistemi di lenti e motivazioni. La profondità di campo e suo uso creativo. Il fuoco. Diversi sistemi per la messa a fuoco. La manualità della messa a fuoco come necessità creativa dell’inquadratura. Il lavoro dell’Assistente Operatore (Focus Puller). Gli altri ruoli presenti nel reparto Fotografia: L’Aiuto operatore, Il Video Assist, Il DIT, Il Data Manager.

I Movimenti di macchina. Descrizione dei Carrelli, Dolly, Stedicam, Droni, e altri mezzi attuali a disposizione dei Filmakers. Motivazioni sull’ uso di questi mezzi. Il lavoro dell’Operatore di Macchina e suoi rapporti con il Direttore della Fotografia e il Regista.  Composizione delle inquadrature e “gusto” dell’inquadratura. Come muovere la macchina da presa e interpretare le richieste della Regia.

La Fotografia Cinematografica. Cenni sulla Storia della Cinematografia. Vari stili di Cinematografia del passato e stili in uso oggi.  La “personalità” e lo stile proprio di un Direttore della Fotografia.

La Cinematografia come “concezione dello stile fotografico” di un Film.  Le possibili scelte interpretative. La necessità di sperimentazione del nuovo.

La tecnica di illuminazione.  I sistemi illuminanti, I proiettori, i mezzi tecnici annessi. L’illuminazione di una scena.  I diversi tipi di “effetti” necessari a raccontare una storia. Come raccontare, illuminandoli, i diversi momenti del giorno e della notte.  L’uso del colore, del bianco e nero, delle dominanti di colore. Illuminazione degli attori. Esigenze specifiche per ogni tipologia di attore. Consuetudini e tecniche generalmente usate.

I rapporti del Direttore della Fotografia con i suoi collaboratori, con Il Regista e con Il Produttore.

In definitiva Il senso del Corso è di mettere in condizioni colui che vi partecipa di apprendere tutte quelle nozioni che gli permettano di partecipare a produzioni di Film o di Fiction o di qualunque altro formato Video, a seconda della tipologia di produzione, in uno qualunque dei ruoli tecnici dall’Assistente Operatore fino alla Direzione della Fotografia.

Le lezioni si svolgeranno dividendo il tempo a disposizione in due parti in modo da affrontare teoria e pratica nello stesso tempo fino a quando le due parti confluiranno naturalmente insieme.

TEORIA:

La Fotografia Cinematografica. Cenni sulla Storia della Cinematografia. Vari stili di Cinematografia del passato. Uso della illuminazione nei primi decenni del ‘900.

L’operatore e il suo lavoro in quegli anni: le sue capacità tecniche, il suo stile e la sua “personalità”.

Confronto tra il cinema europeo e quello americano prima e dopo la seconda guerra mondiale. Affermarsi del lavoro del Direttore della Fotografia e separazione dei ruoli nella realizzazione di un film.

I Direttori della Fotografia più importanti dal dopoguerra ad oggi sia in Europa che in America. Uso di differenti mezzi tecnici al servizio dello stile di ognuno.

La Cinematografia come “concezione dello stile fotografico” di un Film. Le possibili scelte interpretative. La necessità di sperimentazione del nuovo.

La tecnica di illuminazione. I sistemi illuminanti, I proiettori, i mezzi tecnici annessi.

L’illuminazione di una scena. I diversi tipi di “effetti” necessari a raccontare una storia.

Come raccontare, illuminandoli, i diversi momenti del giorno e della notte. L’uso del colore, del bianco e nero, delle dominanti di colore. Illuminazione degli attori. Esigenze specifiche per ogni singolo attore. Consuetudini e tecniche generalmente usate.

I rapporti del Direttore della Fotografia con i suoi collaboratori, con Il Regista e con Il Produttore, con i colleghi della Scenografia e i Costumi.

PRATICA:

I diversi mezzi tecnici di ripresa: uso di una macchina da presa. Gli obiettivi. Diversità dei sistemi di lenti e motivazioni. I diversi formati e loro conseguenze. La profondità di campo e suo uso creativo. Il fuoco. Diversi sistemi per la messa a fuoco. La manualità della messa a fuoco come necessità creativa dell’inquadratura. Il lavoro dell’Operatore di macchina e suoi rapporti con il Direttore della Fotografia e il Regista. Il lavoro dell’Assistente Operatore (Focus Puller). Gli altri ruoli presenti nel reparto Fotografia:

L’Aiuto operatore, Il Video Assist, Il DIT, Il Data Manager.

I Movimenti di macchina. Descrizione dei Carrelli, Dolly, Stedicam, Droni, e altri mezzi attuali a disposizione dei Filmakers. Motivazioni sull’ uso di questi mezzi.

Composizione delle inquadrature e “gusto” dell’inquadratura. Come muovere la macchina da presa e interpretare le richieste della Regia.

I diversi modi di raccontare una scena: il piano sequenza, le diverse inquadrature possibili, totali, primi piani, controcampi e conseguente gestione dell’illuminazione.

In tutta la parte pratica si darà la possibilità a chi partecipa di sperimentare in prima persona sia la tecnica di illuminazione che l’uso della macchina da presa.

 

 

Una panoramica dei nostri corsi
  • REGIA

    Oggi, nel mondo della connessione totale web, essere Registi offre mille possibilità di espressione artistica e tecnica che fino a due decenni fa semplicemente non esistevano. Stefano Reali, nominato all’Oscar, regista di oltre venti film e serie televisive di successo in prima serata, rivela tutti gli strumenti professionali per imparare l’arte della Regia Audiovisiva.

  • SCENEGGIATURA

    Stefano Reali, nominato all’Oscar, autore di quaranta sceneggiature realizzate per altrettanti film di successo cinematografico e televisivo, svela i suoi segreti agli aspiranti sceneggiatori per strutturare professionalmente nel modo più efficace le proprie idee narrative, dal Cortometraggio, al Film Cinema, fino alla Lunga Serialità televisiva.

  • WORKSHOP

    È un seminario-laboratorio di 18 ore in due giorni all’interno del quale i partecipanti avranno la possibilità, grazie a un insegnamento full-immersion con un riconosciuto professionista in campo nazionale, di poter imparare a padroneggiare, con un lavoro dal vivo, il know-how di tutti gli elementi determinanti, teorici, tecnici e pratici, del corso in oggetto.

  • DOPPIAGGIO

    Il piacere di sentir parlare in italiano Leonardo Di Caprio, Meryl Streep, Al Pacino, Robert De Niro, Matt Damon, Julia Roberts, Emma Stone e tanti altri!

    Grazie allo straordinario contributo di grandi e a volte misconosciuti professionisti che “prestano” la propria voce a colleghi stranieri per realizzare una versione comprensibile a tutti di film e serie televisive. Il doppiaggio!

  • MONTAGGIO VIDEO

    Come può il montaggio aiutare a creare suspense? In che modo si può creare ansia nel pubblico? La figura del montatore è assolutamente determinante per la buona riuscita di un film, e le regole (tacite o meno) del montaggio sono un’arma fondamentale.

  • DIREZIONE DELLA FOTOGRAFIA

    Il Corso si prefigge di formare colui che vi partecipa a conoscere tutto ciò che un Autore della Fotografia Cinematografica (Direttore della Fotografia) deve sapere per poter correttamente svolgere il suo compito al servizio di un Film, di una Fiction, o di qualunque altro prodotto Video. Dall’apprendimento e uso dei mezzi tecnici fino alla illuminazione delle scene.