CORSO DI REGIA CINEMATOGRAFICA E TELEVISIVA

Tenuto da Stefano Reali


 

Come si diventa Registi? Oggi, essere registi offre mille possibilità di espressione artistica e tecnica che fino a un paio di decenni fa semplicemente non esistevano. Nel Tempo della Connessione Totale via web, il Racconto per Immagini è la modalità base di comunicazione.

Imparare a padroneggiare la tecnica della comunicazione audiovideo significa poter esprimere efficacemente il proprio talento. Questo corso può dare agli allievi tutti gli strumenti che servono per imparare professionalmente il Linguaggio Audiovisivo, un idioma che viene “parlato”, con la stessa terminologia e gli stessi strumenti espressivi, in ogni angolo del pianeta.

Condotto da un affermato e attivissimo regista di Cinema e di Televisione, con più di venti film anche di grande successo all’attivo, questo corso dà tutte le nozioni teorico-pratiche e una serie di “segreti” artistici e tecnici appresi in trent’anni di attività, con le maggiori “star” italiane.

 

Il corso consiste in una lezione teorico-pratica a cadenza settimanale ( ogni sabato). L’obiettivo del corso è quello di portare l’allievo ad acquisire contenuti che gli consentiranno, con l’uso di apparecchiature professionali di ripresa, di realizzare delle messe in scena in un miniset, e di mettere in pratica direttamente ed immediatamente il contenuto teorico appena appreso. Alla fine del corso, potranno essere girate delle esercitazioni, usando le sceneggiature degli allievi del corso di sceneggiatura, oppure degli script originali del corso di regia.

 

Argomenti del corso:

 

  1. IL RACCONTO PER IMMAGINI – GENERI E STRUTTURE.

– Elementi fondanti di ogni Storia, da Aristotele a Breaking Bad.

– La Teoria del Racconto

– Analisi di alcuni capolavori di Cinema e di Serie Tv che hanno cambiato la Storia del Racconto per Immagini.

 

  1. ELEMENTI BASE DEL RACCONTO PER IMMAGINI.

– Principi teorici e pratici di Ottica e di Fotografia applicata alla Regia Audiovisiva.

– Ricerche Visuali e impostazione visiva del Mondo del Racconto.

 

  1. FONDAMENTI della REGIA AUDIOVISIVA

– L’ Alfabeto Internazionale della Regia, Tecnico e Artistico.

– Le 56 regole estetiche di base.

– Principi di Empatia per il Protagonista e per l’Antagonista.

 

  1. TIME e SPACE DESIGN

– Il Tempo Cinematografico e il Tempo Reale.

– Transizioni e Ritmi Temporali.

– Disegno e progettazione dello Spazio del Racconto e del Tempo del Racconto.

 

  1. BLUEPRINTING e NARRAZIONE AUDIOVISIVA

– Le inquadrature cinematografiche di base.

– Principi base dell’ uso della Macchina da Presa per la visualizzazione del Racconto.

– Concetto di Key shot e il concetto di Cluster. 

– Master Shots e Cover Shots.

 

  1. ANALISI E RISCRITTURA DEL TESTO prima della MESSA IN SCENA

– Il Testo e il Sottotesto.

– Il rewrite del Regista.

– Doctoring e adeguamento della storia al budget produttivo.

 

  1. RAPPORTO REGISTA – ATTORE: IL CASTING E LA DIREZIONE DEGLI ATTORI

– La scelta dei protagonisti, degli antagonisti, e dei personaggi secondari.

– I provini, e i provini su parte.

– Letture, Prove, e direzione dell’Attore sul Set.

 

  1. RAPPORTO REGISTA – PRODUTTORE

– Un matrimonio che si rinnova ogni giorno, ma che ha un inizio e una fine prefissata.

– Incontri, scontri, e riappacificazioni.

– Lavorare in sinergia.

 

  1. RAPPORTO REGISTA – SCENEGGIATORI

– Il regista deve essere anche uno Psicologo, un Motivatore, e un Team-Maker. Soprattutto con gli sceneggiatori.

–  L’importanza del comunicare il proprio punto di vista senza ferire la suscettibilità altrui.

–  Riunioni, riunioni, riunioni. E riscritture. Dietro ogni apparente catastrofe può nascondersi un Dono Inaspettato per la qualità dello script.

 

  1. ORGANIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE e DELLE RIPRESE

– Rapporti con i Capi Reparto Tecnici e Artistici: Scenografia, Arredamento, Costumi, Trucco, Fotografia.  Un regista deve rispondere anche a dieci domande diverse, fatte da persone diverse, ogni minuto… senza esitare (troppo).

 

  1. LA POST-PRODUZIONE I

– Il Montaggio. Il montatore è il Primo Spettatore del film. Incontri, rapporti, rifacimenti, rifacimenti, rifacimenti, rifacimenti, e tanta propensione a dialogare. 

– La Musica. Il compositore delle musiche è il Datore Emotivo dei sentimenti del film.  Saper scegliere il musicista giusto è importante quando sapergli chiedere ciò che si desidera. E saper ascoltare quello che viene proposto è ancora più importante.

 

  1. LA POST- PRODUZIONE II

– Il Doppiaggio.

– L’Edizione.

– Il Mixage.

– La Finalizzazione.

Lavorazioni solo apparentemente tecniche, è importante che il Regista le possa ( e le sappia ) supervisionare.

 

  1. IL BROADCASTING.

– Rapporto del Regista con la Distribuzione Cinematografica, con le Emittenti Televisive, con il Web, e con i Festival.  Come rappresentare il proprio film dopo che è stato fatto.  E a chi.

– Comunicazione, Promozione e Pubblicità: Il racconto pubblico del film prima che sia visto dal pubblico.

Una panoramica dei nostri corsi
  • REGIA

    Oggi, nel mondo della connessione totale web, essere Registi offre mille possibilità di espressione artistica e tecnica che fino a due decenni fa semplicemente non esistevano. Stefano Reali, nominato all’Oscar, regista di oltre venti film e serie televisive di successo in prima serata, rivela tutti gli strumenti professionali per imparare l’arte della Regia Audiovisiva.

  • SCENEGGIATURA

    Stefano Reali, nominato all’Oscar, autore di quaranta sceneggiature realizzate per altrettanti film di successo cinematografico e televisivo, svela i suoi segreti agli aspiranti sceneggiatori per strutturare professionalmente nel modo più efficace le proprie idee narrative, dal Cortometraggio, al Film Cinema, fino alla Lunga Serialità televisiva.

  • WORKSHOP

    È un seminario-laboratorio di 18 ore in due giorni all’interno del quale i partecipanti avranno la possibilità, grazie a un insegnamento full-immersion con un riconosciuto professionista in campo nazionale, di poter imparare a padroneggiare, con un lavoro dal vivo, il know-how di tutti gli elementi determinanti, teorici, tecnici e pratici, del corso in oggetto.

  • DOPPIAGGIO

    Il piacere di sentir parlare in italiano Leonardo Di Caprio, Meryl Streep, Al Pacino, Robert De Niro, Matt Damon, Julia Roberts, Emma Stone e tanti altri!

    Grazie allo straordinario contributo di grandi e a volte misconosciuti professionisti che “prestano” la propria voce a colleghi stranieri per realizzare una versione comprensibile a tutti di film e serie televisive. Il doppiaggio!

  • MONTAGGIO VIDEO

    Come può il montaggio aiutare a creare suspense? In che modo si può creare ansia nel pubblico? La figura del montatore è assolutamente determinante per la buona riuscita di un film, e le regole (tacite o meno) del montaggio sono un’arma fondamentale.

  • DIREZIONE DELLA FOTOGRAFIA

    Il Corso si prefigge di formare colui che vi partecipa a conoscere tutto ciò che un Autore della Fotografia Cinematografica (Direttore della Fotografia) deve sapere per poter correttamente svolgere il suo compito al servizio di un Film, di una Fiction, o di qualunque altro prodotto Video. Dall’apprendimento e uso dei mezzi tecnici fino alla illuminazione delle scene.